Inchiesta organi - Bonora, "sanno tutto, ma se la prendono con me perché non mollo"

Continua la nostra inchiesta sul traffico illegale di organi umani, partita tutta dalla dichiarazione di don Giacomo Rovera, sacerdote della diocesi di Acqui Terme. Da sempre ad interessarsi del problema il dottor Renato Bonora che, dopo lo sfratto da villa Malesia, immobile di proprietà del seminario di cui lui era affittuario fino al 2026, è stato ospitato da un contadino che aveva in uso il suo appartamento a Finale Ligure. Dal 24 notte Bonora è di nuovo senza una casa perché a sua insaputa è stato cambiato il lucchetto alla porta e lui insieme al contadino sono rimasti fuori.

Total votes: 130

Inchiesta organi - Bonora, "sanno tutto, ma se la prendono con me perché non mollo"

Continua la nostra inchiesta sul traffico illegale di organi umani, partita tutta dalla dichiarazione di don Giacomo Rovera, sacerdote della diocesi di Acqui Terme. Da sempre ad interessarsi del problema il dottor Renato Bonora che, dopo lo sfratto da villa Malesia, immobile di proprietà del seminario di cui lui era affittuario fino al 2026, è stato ospitato da un contadino che aveva in uso il suo appartamento a Finale Ligure. Dal 24 notte Bonora è di nuovo senza una casa perché a sua insaputa è stato cambiato il lucchetto alla porta e lui insieme al contadino sono rimasti fuori.

Categorie: 
Total votes: 298

Cogoleto (Ge) – ritorna l’incubo della Stoppani

L'ex stabilimento Stoppani, tra Cogoleto e Arenzano, ritorna a far parlare di sé. Anzi, si parla dell'inquinamento provocato e che la bonifica non ha ancora eliminato. Ad occhio nudo si possono vedere macchie gialle dai muri di contenimento della fabbrica. Si tratta di cromo esavalente, una sostanza cancerogena e altamente inquinante. L'anno scorso (2016) ci eravamo interessati alla vicenda e avevamo scoperto da un ex autotrasportatore, che i rifiuti speciali, non evidenziati come tali, spesso venivano conferiti illecitamente anche nelle discariche del territorio ligure.

Categorie: 
Regione: 
Total votes: 380

Traffico di organi umani: intervista all'ex ministro Antonio Guidi - parte II

Vi proponiamo la seconda parte dell'intervista all'ex ministro e neuropsichiatra Antonio Guidi. Dopo che ha parlato del silenzio da parte di chi lo circondava, Guidi si sofferma sul potenziale problema che i bambini vengano utilizzati per prelevargli gli organi, soprattutto alla luce del sempre più imponente fenomeno dell'immigrazione clandestina. Occorre, dice Guidi, che vengano monitorati tutti i bambini italiani e che arrivano in Italia affinché almeno nel nostro Paese si scongiuri un'eventualità crudele e barbara come l'espianto illegale di organi umani.

Categorie: 
Total votes: 284

Traffico di organi umani: intervista all'ex ministro Antonio Guidi - parte I

"Un chilo di bambino vale più di un chilo di cocaina". Questa frase forte venne pronunciata più di 20 anni fa dall'allora ministro della Famiglia, Antonio Guidi, neuropsichiatra, nel corso di un'audizione al Senato a porte chiuse per stabilire le linee guida del ministero stesso. Una frase che finì su tutti i giornali il giorno dopo, sebbene Guidi non avesse rilasciato alcuna dichiarazione ai giornalisti. All'epoca Guidi aveva sollevato la vicenda dicendo che poteva esistere, anche in Italia, un traffico illegale di bambini, utilizzati anche per i trapianti illegali di organi umani.

Categorie: 
Total votes: 245

Pagine

Abbonamento a Currunt RSS