Inchieste 2016

Traffico di organi umani: intervista all'ex ministro Antonio Guidi - parte II

Vi proponiamo la seconda parte dell'intervista all'ex ministro e neuropsichiatra Antonio Guidi. Dopo che ha parlato del silenzio da parte di chi lo circondava, Guidi si sofferma sul potenziale problema che i bambini vengano utilizzati per prelevargli gli organi, soprattutto alla luce del sempre più imponente fenomeno dell'immigrazione clandestina. Occorre, dice Guidi, che vengano monitorati tutti i bambini italiani e che arrivano in Italia affinché almeno nel nostro Paese si scongiuri un'eventualità crudele e barbara come l'espianto illegale di organi umani.

Categorie: 
Total votes: 284

Traffico di organi umani: intervista all'ex ministro Antonio Guidi - parte I

"Un chilo di bambino vale più di un chilo di cocaina". Questa frase forte venne pronunciata più di 20 anni fa dall'allora ministro della Famiglia, Antonio Guidi, neuropsichiatra, nel corso di un'audizione al Senato a porte chiuse per stabilire le linee guida del ministero stesso. Una frase che finì su tutti i giornali il giorno dopo, sebbene Guidi non avesse rilasciato alcuna dichiarazione ai giornalisti. All'epoca Guidi aveva sollevato la vicenda dicendo che poteva esistere, anche in Italia, un traffico illegale di bambini, utilizzati anche per i trapianti illegali di organi umani.

Categorie: 
Total votes: 245

Varazze (Sv) - Bonora: "chi ricicla i soldi per il traffico di organi umani?"

Dopo lo sfratto dello scorso 12 gennaio da villa Malesia a Varazze, da parte del seminario di Acqui Terme, il dottor Renato Bonora, che qui ha la residenza e la sede della propria azienda agricola, non è ancora rientrato in possesso dei suoi beni (tutto quanto contenuto nella casa, più tutti gli attrezzi necessari per la coltivazione dei campi). Secondo Bonora la casa è solo un pretesto affinché cessi la sua battaglia intrapresa da anni ormai, per portare alla luce il traffico di organi umani che avverrebbe anche in Italia.

Categorie: 
Total votes: 132

Varazze (Sv) - Bonora: "cosa c'entra il vescovo di Gorizia Redaelli con il traffico di organi?"

Dal 25 gennaio del 2016 la diocesi di Acqui Terme è "commissariata" dal visitatore apostolico nominato dalla Santa Sede, arcivescovo di Gorizia, Carlo Roberto Maria Redaelli. Redaelli è chiamato a risollevare le sorti economiche della diocesi, indebitatasi fortemente dopo la realizzazione del Ricre costato oltre 7 milioni di euro. Per mettere a posto i conti, Redaelli a dicembre del 2016 scriveva che era necessaria anche la riappropriazione al seminario di Acqui della villa di Varazze per risanare significativamente la situazione debitoria della Diocesi e degli enti collegati.

Categorie: 
Total votes: 130

Varazze (sv) - sfratto villa Malesia, Bonora parla di amici voltagabbana

Dopo lo sfratto del dottor Renato Bonora a villa Malesia, a Varazze, in provincia di Savona, abbiamo nuovamente intervistato Bonora che parla di aver ricevuto l'appoggio e il sostegno, morale e anche materiale da parte di alcuni amici che ora, però, inspiegabilmente, hanno cambiato atteggiamento. Che anche loro siano implicati per vie traverse al traffico di organi umani? E' questa la domanda che si pone Bonora nella nostra intervista.

Categorie: 
Regione: 
Total votes: 227

Pagine